Il pavimento pelvico è l’insieme di muscoli che chiudono il bacino verso il basso e che hanno la funzione di sostegno degli organi pelvici (utero, vescica, uretra, retto), oltre che di mantenimento della continenza urinaria e ano-rettale e di espulsione del feto durante il parto. Mantenere l’integrità e una buona funzionalità del pavimento pelvico aiuta a prevenire e correggere alcuni disturbi uroginecologici ed ano-rettali.

Cos'è il pavimento pelvico?

Definizione
Tecniche di riabilitazione

Chieti - Pescara - Lanciano

Guardiagrele - Casoli - Gessopalena
Tel: 320 744 7475
​Mail: eldatalonefisio@gmail.com

Riceve a :
Problematiche

I danni a carico di questa muscolatura possono essere sia di tipo anatomico (prolasso), funzionale (l’incontinenza urinaria e fecale, dolore cronico) e

post chirurgico (emorroidectomia). Negli uomini inoltre è frequente l’incontinenza urinaria in seguito a prostatectomia. Il parto, la menopausa, l’isterectomia sono, per la donna, momenti critici che insieme ad altri fattori favoriscono l’indebolimento del pavimento pelvico.

Gli obiettivi della riabilitazione del pavimento pelvico sono :

- favorire la percezione della muscolatura perineale;

- rinforzare e rendere tonica la muscolatura perineale;

- controllare adeguatamente la continenza sfinteriale anteriore e posteriore;

- determinare la capacità di rilassamento della muscolatura;

Obiettivi

La riabilitazione del pavimento pelvico è utile nelle forme iniziali di prolasso urogenitale, nell’incontinenza urinaria, nell’incontinenza fecale, nella stitichezza, prima e dopo la chirurgia pelvica (anastomosi colon - anale, emorroidectomia, interventi di Longo, isterectomia, prostatectomia), nel post-partum. La riabilitazione è utile preventivamente nella donna gravida e nel puerperio.

Quando
Altre tecniche
visceri pelvici e perineo nella femmina
visceri pelvici e perineo nel maschio
  • Grey Facebook Icon

© 2017 developed by Graziano De Sanctis

  • Grey Facebook Icon
Immagine tratta dall'Atlante di Anatomia Umana "Netter"